Un giorno, i miei genitori mi hanno detto che le persone che sono sempre in viaggio scappano da qualcosa: dai problemi, dalle realtà,… Anche le persone che ho incontrato in giro per il mondo mi hanno detto che tante volte sentono questi commentari. Sembra che ogni persona che non lavora dalle 9 alle 5 e viaggia di più degli altri, scappi da un problema. Tutti sono d’accordo di viaggiare durante il periodo delle vacanze, però non di più. Però io non sono d’accordo con questa opinione.

Ho pensato molto ed ecco la mia opinione:

Sì, non sono una persona normale, perché io vado oltre i miei limiti i le mie paure.

Sì, ho un problema, perché io non vado d’accordo con una vita mediocre.

Sì, scappo dall’opinione, che viaggiare è un mezzo di sprecare le vacanze dopo 48 settimane di lavoro.

Si, abbraccio la libertà e la vita, vedo nuovi luoghi, incontro nuove persone, imparo nuove cose e la storia dei paesi che visito. Imparo a vivere e ad amare la vita.

Sì, scappo da questi standard, se questo è il senso della vita.

Viviamo solo una volta e la vita è troppo breve. Un giorno, quando penserò agli anni passati non me ne pentirò di aver visto il mondo e di aver goduto questo tempo. Inoltre, non desiderò di aver lavorato di più o di aver spento più tempo in ufficio.

Viviamo in una società, dove tutto è già pianificato: scuola, studio, educazione, lavoro, famiglia, bambini, pensione, fine. Non, io non voglio vivere così, non voglio una vita mediocre. La vita è quello che vuoi e decidi tu. Io mi sono promesso a me stesso di godere la vita fino all’ultimo e di viaggiare quanto posso.

Le persone che viaggiano il mondo non scappano, ma incontrano nuove sfide, e non sono catturati nel solito tran tran. Queste persone vivono secondo le loro regole e la loro opinione. Vivono momenti di felicità assoluta.

Vivi solo una volta. Viaggia e vivi!

 

Comments